COUNTACH

UN DESIGN SBALORDITIVO

Prestazioni

di massimo livello

La prima generazione di Countach fu chiamata LP 400. Il suo motore a 4 litri V12 era montato longitudinalmente e produceva 375 CV. Una velocità massima di 309 km orari e un’accelerazione da 0 a 100 in 5,4 secondi dimostravano che la LP 400 non era solo una visione mozzafiato, ma offriva anche le prestazioni di alto livello previste.

Prestazioni

di massimo livello

La prima generazione di Countach fu chiamata LP 400. Il suo motore a 4 litri V12 era montato longitudinalmente e produceva 375 CV. Una velocità massima di 309 km orari e un’accelerazione da 0 a 100 in 5,4 secondi dimostravano che la LP 400 non era solo una visione mozzafiato, ma offriva anche le prestazioni di alto livello previste.

Design

A grande richiesta, Countach

Insieme alla Miura, la Countach ha rappresentato la spina dorsale della leggenda Lamborghini. Ancora una volta, il designer Marcello Gandini è riuscito a disegnare un’affascinante auto non convenzionale che ha lasciato tutti senza parole.
Ancora oggi la Coutach, soprattutto la LP 400 della prima serie è ancora molto richiesta per il chiaro linguaggio delle forme, reso ancora più esplicito dall’assenza dei grandi parafanghi e dello spoiler posteriore. 151 unità della Countach LP 400 sono stati prodotti tra il 1974 e il 1978.

Design

A grande richiesta, Countach

Insieme alla Miura, la Countach ha rappresentato la spina dorsale della leggenda Lamborghini. Ancora una volta, il designer Marcello Gandini è riuscito a disegnare un’affascinante auto non convenzionale che ha lasciato tutti senza parole.
Ancora oggi la Coutach, soprattutto la LP 400 della prima serie è ancora molto richiesta per il chiaro linguaggio delle forme, reso ancora più esplicito dall’assenza dei grandi parafanghi e dello spoiler posteriore. 151 unità della Countach LP 400 sono stati prodotti tra il 1974 e il 1978.