Immagine tagliata della Lamborghini Urraco rossa con inquadratura frontale

Design Linee essenziali, disegnate da Marcello Gandini

La crisi petrolifera e le tensioni sociali degli anni ’70 impongono a Lamborghini di costruire una nuova vettura, più economica e con una cilindrata più contenuta.
La decisione di produrre una berlina quattro posti sembrò la strada più corretta per raggiungere un pubblico più ampio e interessato al puro confort di guida. Nacque così la Urraco, creata sotto la supervisione di Marcello Gandini, che disegnò poi le linee della ormai leggendaria Miura. 

Immagine tagliata degli interni della Lamborghini Urraco, con vista laterale del volante e della plancia

Prestazioni Confort e performance

Sulla Lamborghini Urraco fu impiegata una grande attenzione al comfort e al piacere di guida, ma anche il motore fu rivisto: la Urraco presentava un motore V8 di nuova generazione da 2,5 litri, ampliato a 3 litri nel 1974.

Condividi sui social