Immagine tagliata che mostra l’ingresso dello stabilimento di Sant’Agata Bolognese: sulla sinistra c’è un pannello con la foto di Ferruccio Lamborghini in bianco e nero, in alto il nome della casa automobilistica.

Automobili
LAMBORGHINI

PROFILO AZIENDALE

Fondata nel 1963, Automobili Lamborghini ha sede a Sant’Agata Bolognese, nel nord est dell’Italia.

La famiglia Huracán V10 ha debuttato nel 2014 al Salone dell’Automobile di Ginevra con la versione Coupé, seguita dai modelli Spyder e RWD nel 2015. Il 2017 ha visto il lancio della nuova Huracán Performante, sempre a Ginevra: questo modello ha dato più volte prova delle sue incredibili capacità, conquistando anche svariati record di giro su pista.

La tecnologia innovativa e le eccezionali prestazioni della Huracán, erede dell'iconica Gallardo, ridefiniscono l'esperienza di guida stessa per le supersportive di lusso.

I modelli Aventador S Coupé e Spyder, presentati sempre nel 2017, rappresentano il nuovo punto di riferimento nel mondo delle supersportive di lusso con motore V12.

Con oltre 135 concessionari sparsi in tutto mondo, in mezzo secolo di vita Automobili Lamborghini ha creato una serie ininterrotta di auto da sogno che annovera 350 GT, Miura, Espada, Countach, Diablo, Murciélago, ed edizioni limitate come Reventón, Sesto Elemento, Veneno e Centenario.

 

Dati Societari

Automobili Lamborghini S.p.A., con sede legale in S. Agata Bolognese (BO) 40019 Via Modena 12 Italia
Iscritta al Registro delle imprese di Bologna Numero Rea BO 259882
Capitale sociale interamente versato Euro 130.000.000
P Iva 00591801204 Codice Fiscale 03049840378
Società a Socio Unico facente parte del Gruppo Audi
Pec: automobililamborghini@legalmail.it

 

SEDE

Automobili Lamborghini
Via Modena, 12 - 40019 - Sant'Agata Bolognese (BO) - Italy
Tel.: +39 051 959.7611

PIANIFICA IL TUO VIAGGIO PER RAGGIUNGERCI IN AUTO
COME RAGGIUNGERCI
IN AEREO

Suggeriamo di atterrare all'AEROPORTO DI BOLOGNA (BLQ) e continuare in taxi o con un noleggio auto. La nostra sede è raggiungibile anche in autobus.

IN TAXI

(35 km, circa 35 minuti)
Servizio taxi a Bologna:
COTABO tel. + 39 051 372.727
TAXI CAT tel. + 39 051 534.141
CO.SE.PU.RI tel. +39 051 519,090
SACA tel. +39 051 6349,444

IN BUS

Da BOLOGNA AUTOSTAZIONE, nei pressi della stazione ferroviaria Bologna Centrale: bus nr. 576 – direzione Crevalcore (circa 55 min). La nostra sede si trova a circa 5 minuti a piedi dalla fermata: S.AGATA B. CHIESA FRATI.

Board Management

  • STEFANO DOMENICALI , Chairman & Chief Executive Officer

    Nato a Imola l'11 maggio 1965, Stefano Domenicali è Chairman & Chief Executive Officer di Automobili Lamborghini. La sua carriera comincia in Ferrari nel 1991, dove ricopre vari ruoli di crescente responsabilità fino a diventare nel 2008 Responsabile della Direzione Sportiva F1 Ferrari. A novembre 2014 entra a far parte di AUDI AG come vicepresidente New Business Initiatives, prima di ricoprire la sua attuale carica presso Automobili Lamborghini a Sant'Agata Bolognese. Fa parte del Consiglio Mondiale F.I.A., in qualità di presidente della Commissione monoposto. Padre di Martino e Viola, nati dall’unione con sua moglie Silvia, ama coltivare molte passioni come la musica, la montagna, l’aeronautica e il basket.

  • Paolo Poma, Chief Financial Officer

    Paolo Poma ricopre il ruolo di Chief Financial Officer e Consigliere Delegato con la responsabilità del settore Finanza, Amministrazione e Controllo, IT, Ufficio Legale, Compliance e Risk Management. Nato a Bergamo il 22 giugno 1966, Poma ha studiato al Politecnico di Milano, conseguendo una laurea in Ingegneria Gestionale. Inizia la sua carriera nel settore dell’edilizia occupandosi di Operations, per poi frequentare un Master in Business Administration alla SDA Bocconi. Dal 2000 ha lavorato alla McKinsey & Co. di Milano e due anni dopo viene nominato Direttore Pianificazione e M&A in Ducati. Nel 2005 ha ricoperto lo stesso ruolo nel Gruppo Tenaris a Buenos Aires. Nel 2007 è rientrato in Ducati, dove ha assunto diverse posizioni di crescente responsabilità in area Finance fino alla nomina alla posizione di CFO nel 2011. In seguito all’acquisizione di Ducati da parte del Gruppo VW, avvenuta nel 2012, ha guidato l’integrazione dell’Azienda nel Gruppo e nel 2015 è stato nominato Chief Financial Officer e Consigliere Delegato di Volkswagen Group Italia, fino al suo incarico in Lamborghini. Ha una compagna, Giulia, e una figlia di quattro anni, Chiara. È appassionato di corsa e di sci.

  • MAURIZIO REGGIANI, Chief Technical Officer

    Nato a San Martino Spino (MO) l’8 febbraio 1959 ha studiato ingegneria Meccanica presso l’Università di Modena ed è Direttore Ricerca & Sviluppo di Automobili Lamborghini dal 2006. Con il proprio Team, che si occupa di tutte le fasi di progettazione e validazione veicolo, garantisce la nascita e lo sviluppo di prodotti altamente innovativi e di qualità secondo il DNA dell’Azienda. La sua carriera nel settore automotive ha avuto inizio nel 1982 approdando nel 1998 in Automobili Lamborghini come Project Leader per la Murciélago fino al 2001, anno della sua nomina a Responsabile della divisione Powertrain e Sospensioni. Appassionato di calcio e di motori, ama molto la storia e la tecnica in generale.

  • RANIERI NICCOLI, Chief Manufacturing Officer

    Nato a Bologna il 12 novembre 1968 si è laureato presso l’Università La Sapienza di Roma in Ingegneria Aeronautica nel 1995.
    Ha iniziato la sua carriera in FIAT Automobili dove ha assunto diversi incarichi di crescente responsabilità nell’area di Produzione fino a diventare responsabile assemblaggio nello stabilimento di Mirafiori.
    Ha proseguito la sua carriera in Bonfiglioli Riduttori.
    Dal 2008 è Direttore Industriale con responsabilità su Produzione, Logistica, Tecnologie Industriali e Infrastrutture.
    Sposato con Francesca dal 2000 dalla cui unione sono nati Lorenzo, Gabriele e Francesco.
    Appassionato di sport, cinema e musica.

  • FEDERICO FOSCHINI, Chief Commercial Officer

    Nato a Ravenna il 20 Agosto 1972, Federico Foschini è Direttore Commerciale di Automobili Lamborghini da settembre 2015. Laureato in Ingegneria Gestionale, fa parte dell’azienda da oltre 17 anni, nel corso dei quali ha assunto incarichi di responsabilità crescente fino a diventare Direttore del dipartimento Project Management nel 2008. Oltre al profondo interesse per il settore automobilistico, è appassionato di musica e di sport: pratica infatti tennis, sci e calcio.

  • KATIA BASSI, Chief Marketing Officer

    Katia Bassi è Chief Marketing Officer di Automobili Lamborghini ed è la prima donna che entra a far parte del Management Board della casa di Sant’Agata Bolognese. Laureata in Scienze Politiche e Giurisprudenza, ha conseguito un master alla Columbia University. Prima dell’incarico in Lamborghini è stata Vice President di Aston Martin Lagonda e Managing Director di AM Brands, Licensing Manager in Ferrari, Direttore Commerciale di FC Internazionale e Country Director Italia di NBA. Sposata con Silvio, ama il teatro e la letteratura.  

  • Stefan Gramse, Chief Procurement Officer

    Stefan Gramse è nato a Salzgitter il 4 aprile 1976. Dopo aver assolto l’obbligo formativo in ambito professionale, la formazione professionale in economia e il servizio militare, Gramse ha studiato Business Administration, specializzandosi nel settore automotive. La sua carriera ha avuto inizio nel 2004 presso Volkswagen AG a Wolfsburg in qualità di tirocinante e responsabile per l'Infotainment nel reparto Acquisti. Nel 2007, Gramse è stato nominato Direttore Gestione Risorse per il comparto di Sviluppo componenti elettrici/elettronici presso Volkswagen, passando ad Audi AG nel 2009 come Direttore Acquisti - Chassis. Ha ricoperto diversi ruoli fino alla nomina di Direttore Acquisti - Chassis Form Parts nel 2014. Nel tempo libero ama dedicarsi a tutto ciò che abbia a che fare con la tecnologia in ambito automotive. È inoltre un appassionato giocatore di tennis e golf. La sua passione per le auto e le supersportive lo seguirà nella sua funzione di Purchasing Director dal 1 agosto 2016.

  • UMBERTO TOSSINI, Chief Human Capital Officer

    Umberto Tossini è Direttore Risorse Umane e Organizzazione di Automobili Lamborghini S.p.A. dall’ottobre 2006.
    Sta contribuendo con successo alla crescita della casa automobilistica bolognese attraverso lo sviluppo delle persone e dei processi legati ad un modello di leadership moderna e ad una diffusione di una cultura d’impresa fondata su valori condivisi. Grazie ad un approccio strategico nella gestione delle Risorse Umane che tiene conto non solo del business, ma anche della sua sostenibilità all’interno del territorio, l’Azienda ha raggiunto prestigiosi riconoscimenti tra cui Top Employer 2016. Nato ad Avellino nel 1967, ha conseguito la maturità classica e successivamente la laurea in Giurisprudenza presso l’Università Luiss di Roma. Appassionato di teatro e di letteratura del Novecento, ama andare in bicicletta.

  • MATTEO ORTENZI, Chief Project Management Officer

    Nato a Recanati nel 1980, Matteo Ortenzi ha conseguito una laurea in Economia con Master in analisi e gestione del settore dell’auto. Dopo una prima collaborazione presso l’ufficio marketing di Ferrari, è stato assunto in Lamborghini nel 2004 dove ha assunto una solida esperienza in ambito finanziario fino all’incarico di Responsabile del Controllo di gestione nel 2012. Da settembre 2015, Matteo Ortenzi è a capo della Direzione Project Management. Le sue due grandi passioni sono le auto e la montagna, in particolare il trekking.

  • THOMAS KOLTHOFF, Chief Quality Officer

    Thomas Kolthoff è Quality Director da giugno 2015. La qualità è un elemento chiave in Automobili Lamborghini. La nostra mission è realizzare le supersportive di lusso più ambite: per questo puntiamo alla qualità assoluta, fin nei minimi dettagli, senza mai scendere a compromessi, per superare sempre le aspettative. Thomas Kolthoff ha una formazione come costruttore di aeromobili. Ha studiato Design Technology presso l’Università di Scienze Applicate di Wilhelmshaven, per poi specializzarsi in Power Engineering e Meccanica dei Fluidi presso la Ruhr-Universität Bochum. Nel novembre del 1995 è entrato in AUDI AG, dove ha maturato un’esperienza tecnica e manageriale pluriennale in diversi ambiti dei Dipartimenti R&D e Qualità presso le sedi di Ingolstadt e Neckarsulm. Dal 2008 al 2015 è stato responsabile dei test di durabilità a livello internazionale. Appassionato di sport di resistenza, ha partecipato con successo a numerose maratone e triathlon su lunga distanza.

RESPONSABILITÀ SOCIALE D'IMPRESA

La nostra strategia di Responsabilità Sociale d’Impresa ha l’obiettivo di creare valore attraverso azioni responsabili verso il Territorio in cui l’Azienda opera, per contribuire così ad uno sviluppo sostenibile dell’Economia e della Società, con una costante cura dell’Ecologia, preservando le generazioni di oggi e quelle future. Il nostro impegno nei confronti della Società si traduce in molteplici iniziative volte alla valorizzazione del legame col Territorio attraverso un focus su Cultura e Formazione Professionale: abbiamo stretto da tempo importanti collaborazioni con le Istituzioni locali, con gli Istituti Scolastici e con le maggiori Università italiane, poiché le competenze delle persone sono uno degli asset più importanti della nostra Azienda ed il motore di sviluppo della realtà in cui operiamo. In questa prospettiva rientra il progetto DESI, “Dual Education System Italy”, un innovativo percorso formativo in Italia, ispirato al sistema duale tedesco, volto a combinare l'istruzione scolastica con la formazione professionale in Azienda. Valorizziamo e sosteniamo inoltre il grande patrimonio culturale italiano, supportando molteplici attività culturali sul Territorio, a partire dalla partnership col Teatro Comunale di Bologna, con cui Lamborghini condivide la terra di origine e la costante ricerca dell’eccellenza.
La nostra strategia di Responsabilità Sociale d’Impresa infine ci guida anche nella creazione di valore attraverso una gestione incentrata sulle persone, nell’ottica del miglioramento continuo, attraverso le molteplici attività rivolte alle nostre Collaboratrici ed ai nostri Collaboratori e alle loro famiglie.

La foto ritrae il personale Lamborghini di spalle che segue una lezione in aula.

SOSTENIBILITà

Automobili Lamborghini è impegnata a rendere i suoi obiettivi economici e di business conformi alla salvaguardia e al miglioramento continuo delle condizioni ambientali e dell’efficienza energetica.
L’azienda sta realizzando una strategia integrata per l’ambiente basata sull’innovazione sia dei processi produttivi sia del prodotto. Questo impegno ci ha permesso di rendere l’intero stabilimento CO2 Neutrale nel 2015. La realizzazione di un impianto fotovoltaico integrato da 17.000 metri quadrati sullo stabilimento è parte di questo impegno. Automobili Lamborghini è, inoltre, la prima ed unica azienda costruttrice di automobili in Italia ad avere ottenuto la certificazione ambientale EMAS. Tale importante riconoscimento le è stato assegnato a luglio 2009, pochi mesi dopo aver ricevuto la certificazione ISO 14001, soddisfacendo gli standard internazionali sulla gestione ambientale. Nel 2011 è stato inaugurato il Parco Lamborghini, dedicato all’iniziativa “Lamborghini per la biodiversità - Progetto di ricerca Foresta di Querce”, che ha previsto la messa a dimora di oltre 10.000 giovani piante di quercia in un’area di circa 70.000 m2 nel Comune di Sant’Agata Bolognese. Si tratta di uno studio sperimentale volto all’analisi delle relazioni tra piante, loro densità, clima e CO2, realizzato in collaborazione con il Comune di Sant’Agata Bolognese e le Università di Bologna, Bolzano e Monaco di Baviera. Automobili Lamborghini è inoltre la prima azienda costruttrice di automobili in Italia ad avere ottenuto nell’ottobre 2011 la certificazione ISO 50001, che conferma il forte impegno dell’azienda verso il miglioramento costante delle prestazioni energetiche in tutti gli ambiti.Nel novembre 2012, Lamborghini ha siglato un accordo con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – il primo assoluto in Italia in campo automobilistico – per l’avvio di una collaborazione volta a promuovere iniziative dedicate alla valorizzazione della sostenibilità ambientale dei processi produttivi e dei prodotti. Attraverso tale accordo è stata definita una metodologia per l’analisi e la contabilizzazione del totale delle emissioni di CO2 prodotte (carbon footprint), durante le fasi di realizzazione delle monoscocche e delle parti in fibra di carbonio, nell’ottica di una loro riduzione e/o neutralizzazione. A seguito di questo progetto, Lamborghini ha ottenuto nel settembre 2013 la certificazione ISO 14064. Tale certificazione è la prima al mondo rilasciata dall’ente DNV.

Download
Nella foto vediamo un paesaggio con un viale di ciottoli e un piccolo laghetto coperto da vegetazione.

QUALITà

Per offrire le supersportive di lusso più ambite e desiderate, puntiamo alla massima Qualità fin nei minimi dettagli, senza mai scendere a compromessi. La Qualità è una delle competenze chiave di Automobili Lamborghini.

Vision
Progettare e realizzare le supersportive di lusso più affidabili, seducenti e innovative al mondo. L'obiettivo? Superare sempre le aspettative del cliente.

Impegno
Il nostro lavoro quotidiano si fonda su due principi fondamentali: miglioramento continuo e orientamento agli standard di Qualità. Le basi per il raggiungimento dei nostri obiettivi sono le conoscenze, la crescita e la realizzazione dei nostri dipendenti, una gestione della qualità orientata ai processi per massimizzare la soddisfazione del cliente e un'integrazione efficace all'interno del Gruppo.

Orientamento agli obiettivi
Gli obiettivi di Qualità sono definiti per Aree, Processi e Progetto e prevedono la produzione di automobili affidabili e dal fascino inimitabile, un'assistenza eccellente e processi razionali, ecologici e sicuri.All'origine della qualità e del successo delle nostre prestazioni c'è il nostro staff: per questo tutti i dipendenti Lamborghini condividono la responsabilità del raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Download
L’immagine mostra la mano di un tecnico che lavora sul particolare del faro anteriore di una Lamborghini rossa.

MODELLO EX DLGS 231

Per assicurare correttezza e trasparenza nella conduzione degli affari, l'Azienda ha adottato un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo, ai sensi del Decreto Legislativo 231/01, che rappresenta un valido strumento per fare in modo che tutti coloro che operano per e con Automobili Lamborghini adottino comportamenti rispettosi delle disposizioni di legge.

Per vigilare sull’attuazione del Modello 231/01, il Consiglio di Amministrazione ha nominato un Organismo di Vigilanza preposto a verificarne l’effettività, l’efficacia e l’adeguamento nel tempo.

Eventuali segnalazioni relative ad irregolarità o violazioni del Modello 231/01 possono essere segnalate all'indirizzo e-mail: odv@lamborghini.com oppure via posta ad Automobili Lamborghini Spa "All'attenzione dell'Organismo di Vigilanza".

Download
L’immagine descrive l’incontro tra tre persone: due ragazze sedute un divano, in primo piano a destra una bionda, tagliata sulla sinistra una dai capelli scuri che prende appunti; di fronte a loro, visto di spalle un uomo che le ascolta.

CODICE ETICO

Per far fronte alla complessità del prodotto e alle sfide della concorrenza e allo stesso tempo per tenere in considerazione tutti i legittimi portatori d’interesse nei confronti dell’attività aziendale, Automobili Lamborghini ha predisposto un Codice Etico volto ad orientare i comportamenti di tutti coloro che operano ed entrano in contatto con l'Azienda.

L’osservanza di tale Codice è fondamentale per l’efficienza, l’affidabilità e la reputazione di Automobili Lamborghini al di là degli obblighi imposti dalla legge.

Eventuali segnalazioni relative ad irregolarità o violazioni del Codice Etico possono essere segnalate all'indirizzo e-mail: odv@lamborghini.com oppure via posta ad Automobili Lamborghini Spa "All'attenzione dell'Organismo di Vigilanza".

Download
Nella foto c’è un closeup, preso da un dizionario, sulla parola ethics.
opzioni
testo
contrasto
start/stop
Condividi sui social