Lamborghini: un passato di innovazione 

2 Novembre 2021
Contenuti per la stampa
disponibili nel Lamborghini Media Center

La storia di Lamborghini è stata scritta da pionieri e visionari capaci di apportare incredibili innovazioni al settore automotive.

Ferruccio Lamborghini

Tutto ebbe inizio nel 1963 grazie a Ferruccio Lamborghini, abile conoscitore di motori che cominciò trasformando un vecchio veicolo militare in un trattore, fino a creare uno dei più famosi brand di auto del mondo. Innovatore nel vero senso della parola, il suo obiettivo era quello di costruire le supersportive GT migliori dell’epoca.

Giampaolo Dallara

Lamborghini si avvalse della collaborazione di alcuni dei più giovani e brillanti ingegneri sulla scena come Giampaolo Dallara, primo direttore tecnico. Ai tempi di Dallara, vennero realizzate le prime vetture di serie del brand, tra cui spiccava la Lamborghini Miura, la prima supersportiva di quegli anni.

Paolo Stanzani

La Countach venne realizzata grazie a Paolo Stanzani, che nel 1968 divenne direttore tecnico e della produzione di Lamborghini. Sviluppando il progetto della Countach, Stanzani diede origine a quella che sarebbe diventata la supersportiva più veloce dei successivi vent’anni.

Bob Wallace

Il leggendario processo di collaudo delle vetture Lamborghini si deve a Bob Wallace, capo collaudatore dell’azienda dal 1963 al 1975. Fino all’ultimo, Wallace si occupò dello sviluppo di ogni singolo modello, compresa la Countach, gettando le basi di quello che ancora oggi rappresenta l’ABC del reparto di ricerca e sviluppo di Automobili Lamborghini.

Franco Scaglione

Parlando di design, quello della 350 GTV Lamborghini è ancora oggi un’icona del mondo automotive. Frutto del lavoro di Franco Scaglione, questo modello spalancò le porte del mondo al marchio Lamborghini, anticipando il ruolo che avrebbe conquistato negli anni a venire in fatto di design.

Giulio Alfieri

La Countach Evoluzione, un prototipo della Countach interamente realizzato in fibra di carbonio e quindi più leggero e veloce dell’originale, si deve al direttore generale Giulio Alfieri. Alfieri dimostrò di saper anticipare i tempi, tant’è vero che ancora oggi la fibra di carbonio è una delle principali caratteristiche distintive del brand Lamborghini.

La Lamborghini di oggi deve indubbiamente il suo successo nel mondo agli innovatori del passato, capaci di infondere tutta la loro lungimiranza nel brand.

NOTIZIE COLLEGATE

Automobili Lamborghini al Motor Valley Fest 2022

LEGGI DI PIÙ