Skip to main content

News

Lamborghini spinge sulla decarbonizzazione

14 Ottobre 2021
Contenuti per la stampa
disponibili nel Lamborghini Media Center

Lamborghini accelera sulla via della sostenibilità con l’avvio della realizzazione di un impianto a biometano, abbandonando così il gas naturale per alimentare gli stabilimenti di Sant’Agata Bolognese. 

Il sistema erogherà quasi 4 milioni m3 di biometano all'anno, pari a circa il 63% del fabbisogno aziendale, e permetterà di ridurre le emissioni di CO2 fino all'80%.

"In ambito automotive Lamborghini è da sempre un punto di riferimento sul fronte della sostenibilità", ha dichiarato Stephan Winkelmann, Chairman e CEO di Lamborghini. "Oggi il nostro percorso subisce un'accelerazione per rendere l'intera azienda CO2 neutrale; il nostro approccio olistico interesserà prodotti, stabilimenti produttivi, logistica e catena di fornitura."

La Casa di Sant'Agata ha già intrapreso numerosi progetti di sostenibilità: dalla piantumazione di 10.000 alberi al biomonitoraggio con le api, fino alla costruzione di uno dei più grandi impianti fotovoltaici dell’Emilia-Romagna, solo per citarne alcuni. 

In questo senso, l'impegno del brand ha raggiunto il suo apice con Direzione Cor Tauri, un ambizioso programma di trasformazione che mira a rendere ibrida l'intera gamma Lamborghini entro il 2024 e a introdurre un quarto modello completamente elettrico nel 2030. 

L'impianto a biometano sarà pienamente operativo entro il 2023. 

NOTIZIE COLLEGATE

Lamborghini Urus SE debutta in Germania

LEGGI DI PIÙ