Skip to main content

NEWS

Lamborghini LB744: esperienza di guida assoluta

21 Marzo 2023
Contenuti per la stampa
disponibili nel Lamborghini Media Center

A pochi giorni dalla premiére della prima supersportiva ibrida V12 HPEV (High Performance Electrified Vehicle), Lamborghini anticipa i dettagli sulla dinamica di guida della vettura, nome progetto LB744, progettata e sviluppata con l’obiettivo di offrire emozioni e controllo assoluti in ogni circostanza e in tutte le condizioni di aderenza, garantendo al pilota una confidenza e una connessione con la vettura mai provate prima.

Le innovazioni che rendono LB744 all’apice della categoria riguardano l’architettura e il bilanciamento della vettura; l’approccio all’avanguardia in fase di progettazione del telaio e dell’aerodinamica; l’inedito powertrain ibrido che consente di massimizzare il supporto dei motori elettrici e di introdurre nuove modalità, anche a zero emissioni 4WD, per un totale di 13 diverse esperienze di guida.

La vettura presenta un layout senza precedenti: motore centrale V12 aspirato da 6,5 litri, tre motori elettrici di cui due posti sull’e-axle anteriore e uno integrato nel nuovo cambio doppia frizione a 8 rapporti, disposto per la prima volta dietro al motore termico e trasversalmente rispetto al V12. Inoltre sotto al tunnel, spazio tradizionalmente riservato al cambio sin dai tempi della Countach, trova ora collocazione una nuova batteria agli ioni di litio ad alta potenza specifica che alimenta i motori elettrici.

La nuova architettura consente una distribuzione delle masse ottimale (44% sull'anteriore e 56% sul posteriore), avvicinandole al baricentro e contenendo la lunghezza del passo, per un bilanciamento perfetto che rende la LB744 estremamente agile ed efficace sia su strada sia tra le curve di un circuito. Una capacità esaltata anche dalla maggiore rigidità delle barre antirollio (+11% all’anteriore e +50% al posteriore), dal rapporto di sterzo ridotto (-10% rispetto ad Aventador SVJ) approccio già testato con successo su Huracán STO, dal sistema a quattro ruote sterzanti, che contribuisce sensibilmente alla sensazione di una vettura agile, reattiva e compatta ma allo stesso tempo stabile e precisa, e dai pneumatici Bridgestone Potenza Sport sviluppati specificamente e caratterizzati da un’impronta a terra anteriore più generosa (+4% rispetto ad Aventador SVJ).

Grazie all’e-axle, Lamborghini con LB744 introduce per la prima volta nella propria storia il torque vectoring elettrico e inaugura il sistema Lamborghini Dinamica Veicolo 2.0. Il torque vectoring elettrico incrementa l’agilità della vettura nelle curve strette e al contempo la stabilità nelle curve ad alte velocità, ripartendo la coppia in modo ottimale su ciascuna ruota e lavorando in sinergia con il sistema a quattro ruote sterzanti. Inoltre, a differenza dei sistemi tradizionali, il nuovo torque vectoring interviene sui freni solo quando strettamente necessario, per massimizzare l’efficienza e garantire uno stile di guida più naturale così come un livello di prestazioni ancor più elevato. In fase di frenata l’e-axle e il motore elettrico posteriore contribuiscono alla decelerazione, riducendo lo stress sui freni e ricaricando al contempo la batteria.

Anche il telaio contribuisce sostanzialmente alla dinamica veicolo. LB744 è la prima Lamborghini equipaggiata con il nuovo monofusolage di ispirazione aeronautica, una struttura integrale ultra-leggera in fibra di carbonio (-10% rispetto al telaio Aventador) che unisce alte performance nell’assorbimento di energia ad una rigidezza torsionale incrementata (+25% rispetto ad Aventador), rendendo la LB744 eccezionalmente stabile e contribuendo alla generale sensazione di compattezza e reattività della vettura.

Fondamentale il ruolo dell’aerodinamica attiva, che raggiunge nuovi livelli di efficienza e downforce: rispettivamente +61% e +66% in situazioni di alto carico rispetto ad Aventador S, soprattutto grazie allo splitter anteriore e al design del tetto che convoglia i flussi verso l’ala posteriore ad alta efficienza L’aerodinamica lavora in sinergia con le sospensioni semi-attive a quadrilatero, controllate dal sistema Lamborghini Controllo Verticale, progettato appositamente per la LB744, e che gestisce elettronicamente gli scambi di forze verticali, come i trasferimenti di carico repentini durante la guida in pista, adattando in tempo reale il comportamento di sospensioni e ala posteriore.

Per rispondere ad ancor maggiori prestazioni, sono stati riprogettati anche l’impianto frenante e il sistema di raffreddamento dei freni: le pinze anteriori a 10 pistoni, anziché sei, sono combinate a dischi 410x38mm (in luogo dei 400x38mm di Aventador SVJ); al posteriore troviamo pinze a 4 pistoni e dischi 390x32mm (contro i precedenti 380x38). L’aerodinamica contribuisce all’efficienza del sistema: la coppia di bandelle della sospensione anteriore e la griglia all'interno dei passaruota sono state progettate per migliorare non soltanto il raffreddamento dei freni anteriori - la bandella pesca aria dal diffusore anteriore e la convoglia sul freno - ma hanno una forma tale da ridurre la resistenza all'interno del vano ruota, limando eventuali fenomeni di compressione, incrementando allo stesso tempo il carico all’anteriore. Inoltre le due prese d'aria di tipo NACA, poste anteriormente alle ruote posteriori, raccolgono il flusso dal sottoscocca e lo dirigono verso il condotto di raffreddamento dei freni posteriori.

Assieme al sistema ibrido debuttano anche tre nuove modalità di guida dedicate, Recharge, Hybrid and Performance, da abbinare alle driving modes Città, Strada, Sport e Corsa, selezionabili tramite i due rotori posti sul volante ridisegnato, per un totale di 13 esperienze che esaltano i diversi caratteri e le potenzialità della LB744 a seconda della situazione e del tipo di strada, o pista, che si sta percorrendo.

Città, ad esempio, è la modalità di guida pensata per la guida quotidiana nei centri urbani, anche a zero emissioni; in caso la batteria agli ioni di litio che alimenta i motori elettrici abbia necessità di essere ricaricata e non ci siano colonnine a disposizione, il V12 interviene per ricaricarla completamente (modalità Recharge) in pochi minuti. Consentendo, ad esempio, di accedere in modalità elettrica nel centro storico di una città. Sospensioni, controllo di trazione e cambio contribuiscono a improntare la dinamica sul massimo comfort, così come la ridotta resistenza aerodinamica rende Città la modalità più efficiente sotto il punto di vista dei consumi, con una potenza massima limitata a 180 CV.

Strada si adatta perfettamente alla guida dinamica di ogni giorno e ai lunghi viaggi, combinando un elevato comfort ad elevata sportività, esprimendo sino a 886 CV di potenza. Il V12 è sempre attivo, garantendo anche un costante stato di ricarica della batteria che viene ottimizzato e spinto al massimo nella modalità Recharge. L’e-axle anteriore supporta il torque vectoring e l’aerodinamica attiva lavora per offrire la massima stabilità alle alte velocità, per esempio in autostrada.

Selezionando Sport la LB744 cambia carattere e il comportamento della vettura è impostato per offrire una guida emozionale, orientata al fun to drive e responsiva in ciascuna delle tre modalità abbinabili: Recharge, Hybrid e Performance. Il motore termico, coadiuvato dal sistema ibrido, è attivo in tutte e tre le situazioni erogando un massimo di 907 CV di potenza e il sound del V12 si esprime nelle sue tonalità più coinvolgenti; il cambio risponde con la massima reattività mentre sospensioni e aerodinamica esaltano l’agilità della vettura e il piacere di guida in curva.

L’apice dell’efficacia e della potenza espressa, sia in termini di prestazioni sia di sound, si raggiunge con Corsa, la modalità pensata per esaltare le capacità dinamiche di LB744 in pista. In Performance il powertrain esprime l’apice delle proprie potenzialità erogando 1015 CV, il controllo del sistema ibrido è calibrato per ottenere il massimo dall’e-axle sia in termini di torque vectoring sia di trazione integrale, per una guida ultra-sportiva ma al contempo accessibile. In modalità corsa recharge è possibile dare la priorità alla batteria, massimizzandone la ricarica. Per i piloti più esperti è inoltre possibile disattivare l’ESC per sperimentare il massimo della potenza disponibile senza controlli attivi e provare l’emozione di una partenza da fermo al massimo della potenza, grazie alla funzione “launch control”, attivabile tenendo premuto il pulsante posto al centro del rotore sinistro.

NOTIZIE COLLEGATE

Lamborghini Arena: l’evento più straordinario nella storia del nostro brand

LEGGI DI PIÙ