Fammi una domanda

Impostazioni

Dimensione carattere 

Transizioni

NEWS

Lamborghini Essenza SCV12, la hypercar per la pista

29 Luglio 2020

Automobili Lamborghini presenta la nuova Essenza SCV12: destinata esclusivamente all’uso su pista e dotata di soluzioni ingegneristiche derivate dal mondo racing, questa hypercar prodotta in appena 40 unità eroga una potenza di oltre 830 CV. 
Sviluppata da Lamborghini Squadra Corse e progettata dal Centro Stile della Casa del Toro, Essenza SCV12 monta il V12 ad aspirazione naturale più potente mai realizzato nella storia di Sant’Agata Bolognese, a cui si aggiungono un’aerodinamica ispirata ai prototipi delle auto da competizione e nuove soluzioni tecniche messe a punto per offrire l'esperienza di guida più pura ed estrema.

Una hypercar da pista: le soluzioni ingegneristiche

I terminali di scarico riducono la contropressione, a tutto vantaggio delle prestazioni, e sottolineano il sound unico del motore. A domare questa incredibile potenza è un nuovo cambio portante a sei rapporti X-trac, abbinato alla trazione posteriore per garantire dimensioni compatte, continuità strutturale e una maggiore rigidezza torsionale. La scelta di una monoscocca in fibra di carbonio di nuova generazione priva di rollcage interno ha permesso di ottenere un incredibile rapporto peso/potenza di 1,66 Kg/Cv. Essenza SCV12 è la prima vettura GT a essere stata sviluppata secondo le norme di sicurezza previste per i prototipi FIA e sono sempre i prototipi racing ad avere ispirato le soluzioni cinematiche adottate, come le sospensioni posteriori push-rod installate direttamente sul cambio.

 

Aerodinamica derivata dall’esperienza racing

L’aerodinamica della nuova Essenza SCV12 attinge a piene mani dall’esperienza nei campionati GT di Lamborghini Squadra Corse, garantendo la stessa efficienza di un’auto GT3 e una maggiore deportanza (1.200 kg a 250 km/h). Il cofano anteriore è dotato di una doppia presa d’aria con costola centrale e, sempre sul fronte, spiccano uno splitter e due appendici laterali. Ai lati della vettura il flusso dell’aria di raffreddamento di motore e cambio è stato ottimizzato grazie all’impiego di pinne verticali posizionate sui brancardi laterali, mentre l’ampia ala posteriore regolabile a doppio profilo completa le dotazioni aerodinamiche.

Un design a prova di pit stop

A livello strutturale la carrozzeria si compone di soli tre elementi, così da rendere più rapide le sostituzioni in caso di necessità durante i pit stop. L’esclusiva livrea di lancio – che combina Verde Silvans, Grigio Lynx, Nero Aldebaran lucido e Arancio California – include anche i marchi Pertamina, Pirelli e Roger Dubuis, storici partner di Lamborghini Squadra Corse. La geometria esagonale tipica del DNA Lamborghini caratterizza i fari anteriori, l’airscoop del tetto e le bocchette di ventilazione che incorniciano il volante. Non poteva certo mancare l’inconfondibile stilema a Y, ripreso sia sulla livrea che nell’abitacolo, dove ogni elemento rappresenta il miglior compromesso tra leggerezza, funzionalità e design. Le linee del volante multifunzione con display si ispirano alle monoposto di F1, per offrire la migliore ergonomia e un feel perfetto: grazie al design futuristico ma estremamente razionale, non serve staccare le mani dalla corona. L’apposito sedile OMP omologato FIA con guscio in carbonio avvolge il pilota per garantire comfort, sicurezza e stabilità.

Una driving experience a misura di cliente

I clienti Essenza SCV12 entreranno a far parte di un club esclusivo tramite cui potranno accedere a eventi speciali e guidare le proprie hypercar sui circuiti più prestigiosi di tutto il mondo. Il programma prevede anche un servizio di storage all’interno di un nuovo hangar realizzato a Sant'Agata Bolognese per il club Essenza SCV12. Ogni vettura disporrà di un box personalizzato e di servizi dedicati, con tanto di webcam per consentire ai clienti di monitorare le rispettive auto 24/24 con a una semplice app. La stessa struttura ospita anche il Lamborghini Squadra Corse Drivers Lab di Tecnobody, che mette a disposizione programmi di preparazione atletica analoghi a quelli seguiti dai piloti ufficiali della Casa del Toro.

A partire dai primi mesi del 2021 è già prevista una serie di appuntamenti “arrive and drive” in svariati circuiti omologati FIA di Grado 1. A occuparsi degli interventi di assistenza sarà lo staff tecnico di Squadra Corse, affiancato da Emanuele Pirro – cinque volte vincitore della 24 Ore di Le Mans, nonché eccellente tutor per i piloti clienti – e Marco Mapelli, Factory Driver di Lamborghini Squadra Corse.