Skip to main content

NEWS

Lamborghini debutta con la nuova SC63 nel primo round del FIA WEC a Lusail

28 Febbraio 2024
Contenuti per la stampa
disponibili nel Lamborghini Media Center

Inizia una nuova era per Lamborghini Squadra Corse, che affronterà questo weekend la 1812 km del Qatar

Lamborghini Squadra Corse è pronta per un nuovo ed entusiasmante capitolo della propria storia sportiva. Questo fine settimana, la Casa di Sant’Agata Bolognese porterà al debutto ufficiale la SC63, il primo prototipo ibrido da corsa per le gare di durata, alla 1812 km del Qatar, tappa d’apertura della stagione 2024 del FIA World Endurance Championship (WEC).

Presentata al pubblico in occasione del Festival della Velocità di Goodwood 2023, la SC63 LMDh è stata sviluppata in collaborazione con il team Iron Lynx e con Ligier Automotive, quest’ultima fornitore del telaio in carbonio, ed è dotata di un innovativo motore V8 biturbo da 3,8 litri. La vettura è stata sottoposta a un intenso programma di test in Europa e negli Stati Uniti d’America, per un totale di circa 10.000 km percorsi.

Rouven Mohr, Lamborghini Chief Technical Officer, ha detto: “Per la nostra Lamborghini SC63 è finalmente arrivato il momento di fare il suo debutto nella classe regina del Mondiale endurance in questo weekend. Naturalmente c’è molto entusiasmo e attesa alla vigilia del primo round, ma allo stesso tempo abbiamo delle aspettative realistiche. Sappiamo che il livello della competizione è davvero alto e speriamo, durante tutto il fine settimana in Qatar, di apprendere il più possibile dalla vettura e dal campionato, in modo tale da poterci preparare in vista della 24 Ore di Le Mans a giugno, la gara più importante della stagione.”

“Questo sarà sicuramente un anno di apprendistato per Lamborghini Squadra Corse. Abbiamo lanciato la vettura solo ad agosto, abbiamo ritardato di quattro settimane il nostro programma di test e, al momento, dobbiamo essere realisti rispetto al nostro processo di sviluppo.  Nel Prologue abbiamo portato al termine la valutazione delle prestazioni come avevamo pianificato e ci siamo concentrati sul nostro lavoro, principalmente sullo svolgimento dei compiti di ognuno e sulla messa a punto. Per quanto riguarda la performance, questa è al livello che ci aspettavamo e, ovviamente, conosceremo il reale valore della SC63 solo dopo la gara di sabato.”

Il compito di far esordire la SC63 in Qatar sarà affidato a un equipaggio interamente formato da piloti ufficiali: Mirko Bortolotti, Daniil Kvyat e la new-entry Edoardo Mortara condivideranno l’abitacolo della Lamborghini Iron Lynx numero 63, iscritta alla classe Hypercar.

Inoltre, gareggeranno nel primo round del FIA WEC due Lamborghini Huracán GT3 EVO2 nella categoria LMGT3, introdotta esattamente quest’anno. Claudio Schiavoni, Franck Perera e Matteo Cressoni si alterneranno al volante della Lamborghini Iron Lynx numero 60, mentre la line-up tutta femminile composta da Michelle Gatting, Doriane Pin e Sarah Bovy difenderà i colori Iron Dames con la numero 83.

Inaugurato nel 2004 e situato a nord della capitale Doha, il Lusail International Circuit è un tracciato di 5.419 metri e composto da 16 curve, noto per ospitare ogni anno i campionati Mondiali di Formula 1 e del Motomondiale. Così chiamata in onore della festa nazionale del Qatar (18 dicembre), la 1812 km di Qatar rappresenta una sfida di alto livello per tutti i piloti e, con la sua durata fissata a 10 ore, risulta essere la seconda gara più lunga del campionato.

A causa di alcuni problemi logistici, il Prologue è stato posticipato di due giorni. I tradizionali test collettivi di inizio stagione del Mondiale endurance hanno avuto luogo lunedì 26 e martedì 27 febbraio, per un totale di quattro sessioni. In conformità con il regolamento, che consente ai team di disputare un massimo di tre turni, la Lamborghini Iron Lynx ha atteso fino a lunedì sera prima di fare il proprio debutto ufficiale.

Le prove, che includevano sia sessioni di giorno sia di notte, hanno offerto una varietà di condizioni e temperature, simili a quelle che gli equipaggi dovranno affrontare durante la 1812 km di sabato. Nel corso del Prologue, i principali obiettivi erano quelli di percorrere più chilometri possibili nelle simulazioni di gara e di verificare l’affidabilità della SC63.

L’equipaggio della Lamborghini SC63 numero 63, formato da Bortolotti, Kvyat e Mortara, ha portato al termine i test senza riscontrare problemi, realizzando il miglior tempo di 1’42”556 e completando 196 giri. Invece, le due Lamborghini Huracán GT3 EVO2 hanno totalizzato 283 giri nel corso dei due giorni.

Le prime prove libere ufficiali sono previste domani, giovedì 29 febbraio, alle 12:20 ora locale, seguite da una seconda sessione alle 17:30.

Il programma proseguirà venerdì 1° marzo con il terzo e ultimo turno di libere alle 11:00 e con la qualifica suddivisa in quattro manche (due per categoria) alle 16:00. La gara prenderà il via sabato 2 marzo alle 11:00.

NOTIZIE COLLEGATE

Lamborghini Huracán STJ: “The Last Dance”

LEGGI DI PIÙ