Skip to main content

NEWS

Lamborghini Super Trofeo Europa: a Valencia seconda vittoria di fila per Brendon Leitch

16 Settembre 2023

Il pilota del team Leipert Motorsport si impone in extremis in Gara 1 e consolida il suo primato nella Pro

Seconda vittoria di fila, dopo quella ottenuta nel precedente round del Nürburgring, e sette podi su sette per Brendon Leitch nel Lamborghini Super Trofeo Europa, che questo fine settimana giunge al quarto dei sei doppi appuntamenti. Sui 4,005 chilometri del circuito "Ricardo Tormo" di Valencia, il neozelandese del team Leipert Motorsport si è imposto nella prima delle due gare del week-end, consolidando la propria leadership nella classe Pro. Una vittoria che si è concretizzata soltanto all'ultimo dei 29 giri completati, grazie al sorpasso effettuato nei confronti di Sebastian Balthasar, che a sua volta era balzato in testa dopo avere rilevato il suo compagno Marzio Moretti al volante della vettura dell'Oregon Team.

Prima vittoria della stagione nella Pro-Am per il binomio dell'Iron Lynx formato dai due sammarinesi Emanuele Zonzini (il più veloce nella sua classe al termine della prima sessione di qualifica) ed Emanuel Colombini. Nella Am secondo successo dell'egiziano Ibrahim Badawy (Lamborghini Roma by DL Racing), mentre nella Lamborghini Cup si è imposto Jurgen Krebs, ancora con i colori del team Leipert Motorsport.

Dopo un secondo giro di formazione, ad avviarsi dalla pole conquistata al termine di un primo turno di qualifica dimezzato per l'incidente occorso a Piergiacomo Randazzo e risoltosi senza alcuna conseguenza per il pilota, è Amaury Bonduel (BDR Competition). Al suo fianco, in prima fila, si piazza Leitch. Subito dietro le due vetture dell'Oregon Team di Marzio Moretti e Alessandro Mainetti. 

Bonduel sfila bene al via e si porta comando, mentre Moretti prova a passare Leitch che risponde. Matteo Desideri, al suo rientro nel monomarca della Casa di Sant'Agata Bolognese con un'altra Huracán Super Trofeo EVO2 del Lamborghini Roma by DL Racing, supera Mainetti (che in seguito scivola dietro) e si porta quarto. Alle sue spalle risale Zonzini seguito a ruota da Artem Petrov, al suo debutto con la vettura del team VSR per l'occasione divisa con Andrzej Lewandowski. In classe Am davanti a tutti c'è invece Adrian Lewandowski (figlio di Andrzej), mentre Donovan Privitelio guida il plotone delle Lamborghini Cup.

Al sesto giro Leitch si porta in testa superando Bonduel, imitato anche da Moretti che risale secondo. Quasi contemporaneamente entra in pista la safety car per il contatto tra Lorenzo Pegoraro e Yury Wagner e alla ripartenza Leitch si conferma primo.

Iniziano le soste e Balthasar prende il posto di Moretti rientrando davanti a tutti. Leitch scivola secondo. Terzo risale temporaneamente Daan Arrow con la Lamborghini del Rebelleo by Bonaldi Motorsport su cui ha rilevato Abbie Eaton, mentre Colombini (che ha ereditato il volante da Zonzini) mantiene la leadership della Pro-Am ed il quinto posto assoluto. Nella Am va in testa Badawy. Luciano Privitelio è primo nella Lamborghini Cup ma successivamente retrocede quinto.

Al 24° giro un contatto tra Jim Pla e Douglas Bolger costa a quest'ultimo il ritiro. Intanto Mattia Michelotto supera Rodrigo Testa e prende la terza posizione. Poi il colpo di scena finale, con Balthasar che a causa di alcuni doppiati viene raggiunto e quindi passato proprio nel corso della tornata conclusiva da Leitch. Michelotto chiude invece terzo e conquista assieme a Gilles Stadsbader punti importanti che gli consentono di rimanere secondo in campionato.

Nella Pro-Am, grazie al secondo posto conquistato assieme a Petrov, Andrzej Lewandowski si porta a un solo punto dal leader Alex Au, solamente nono in equipaggio sulla vettura del team Target Racing con Patrick Kujala, che nella circostanza ha preso il posto di Frederik Schandorff, assente per un concomitante impegno. Badawy risale secondo nella Am, in cui Gabriel Rindone (terzo con il team Leipert Motorsport alle spalle del suo compagno di squadra Jean-François Brunot) continua a comandare la classifica. Grazie al secondo posto di classe, Paolo Biglieri e Petar Matić (Bonaldi Motorsport) si riconfermano primi nella Lamborghini Cup.

Brendon Leitch (Leipert Motorsport): "Oggi il mio obiettivo non era vincere, ma conquistare punti ed estendere ulteriormente il mio vantaggio in campionato. Tuttavia, nelle fasi conclusive della gara ho visto che Balthasar era in difficoltà con i doppiati e ho cominciato a spingere guadagnando nei suoi confronti del terreno giro dopo giro, fino a superarlo proprio nell'ultima tornata. Da parte sua è stato molto sportivo e anche con Marzio ho lottato in maniera corretta".

Domani Gara 2, sempre della durata di 50 minuti, prenderà il via alle 11.25 e verrà trasmessa in live streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook di Lamborghini Squadra Corse ed diretta Tv su Sky Sport Max.

NOTIZIE COLLEGATE

Lamborghini Iron Lynx pronta ad affrontare il quinto Round del FIA WEC in Brasile

LEGGI DI PIÙ