Skip to main content

NEWS

Lamborghini centra a Hockenheim il primo successo della stagione nell'International GT Open

13 Maggio 2024

Alessio Deledda e Jordan Pepper si impongono in Gara 1 con la Huracán GT3 EVO2 dell'Oregon Team

Primo successo della stagione nell'International GT Open per Lamborghini, con l'equipaggio dell'Oregon Team formato dal Factory Driver Jordan Pepper e da Alessio Deledda, a segno nella prima delle due gare che si sono disputate lo scorso fine settimana sui 4.574 metri del circuito tedesco di Hockenheim.

Il secondo degli otto doppi appuntamenti del calendario della serie continentale, prende il via con il quarto miglior tempo ottenuto nel primo turno di qualifica proprio dal sudafricano Pepper. Avviandosi in Gara 1 dalla seconda fila, il Factory Driver Lamborghini alla prima curva guadagna una posizione e risale terzo. Quindi l'ingresso della safety car, per consentire di rimuovere una vettura rimasta ferma lungo il tracciato. Si riparte e al quinto giro Pepper agguanta anche il secondo posto, mantenendolo per tutta la durata del suo stint di guida e rientrando ai box per il pit-stop quando manca poco meno di mezzora allo scadere dei 70 minuti totali.

Dopo le soste, il suo compagno Deledda torna in pista sempre secondo. Nelle fasi conclusive viene chiamata nuovamente in causa la safety car, che rientra a 5'40" dal termine. All'uscita del rettilineo Deledda affianca quindi la Mercedes del leader Anthony Bartone. Tra le due vetture c'è anche un leggero contatto, ma è il pilota romano ad avere la meglio balzando al comando. Pochi istanti dopo, alle sue spalle si porta l'altra Lamborghini dell'Oregon Team guidata da Leonardo Pulcini, il quale aveva a sua volta dato il cambio a Rolf Ineichen, nella prima sessione di qualifica autore del sesto responso assoluto e costantemente nel gruppo di testa.

Al traguardo le due Huracán GT3 EVO2 occupano le prime due posizioni. Dopo l'arrivo tuttavia Pulcini e Ineichen vengono penalizzati di 5" per avere anticipato di meno di un secondo il tempo minimo di permanenza ai box nel corso della sosta e definitivamente retrocessi quinti e quarti della Pro.

Dopo una qualifica 2 complicata, nella seconda gara Deledda si avvia dalla nona fila, iniziando una rimonta poi completata da Pepper con un buon quinto posto, nonostante l'handicap tempo di 10" da scontare nel pit-stop per la vittoria ottenuta in Gara 1. Ancora a punti Pulcini e Ineichen, alla fine settimi e sesti tra gli equipaggi Pro. Week-end decisamente poco fortunato per l'altro binomio dell'Oregon Team formato da Marzio Moretti e Artem Petrov, che tornano a casa con un 12° e un 13° piazzamento.

Giuseppe Cipriani, con la Lamborghini del team Il Barone Rampante, si assicura infine due secondi posti di classe, confermandosi leader della Am.

Jordan Pepper (Factory Driver Lamborghini): "L'Oregon Team con la Lamborghini ha un grande potenziale e inoltre con Alessio formiamo quest'anno un ottimo equipaggio. Questo è il motivo per cui la vittoria di Hockenheim non era inaspettata. Sono veramente felice del nostro passo, anche se la mia qualifica non è stata perfetta, dal momento che nell'unico giro buono che ho potuto completare ho commesso un piccolo errore. In Gara 1 sono partito molto bene e ho lasciato la vettura ad Alessio mentre ero secondo. Lui ha fatto poi un gran sorpasso, che ci ha consentito di conquistare questa vittoria. Alessio sta facendo veramente un lavoro eccellente ".

Il prossimo appuntamento dell'International GT Open si svolgerà tra sole due settimane, nel week-end del 25 e 26 maggio, sul circuito belga di Spa-Francorchamps, dove nel 2022 l'Oregon Team vi ottenne una vittoria con la Lamborghini divisa dallo stesso Pulcini e da Benjamin Hites, che alla fine di quello stesso anno si laurearono campioni.

NOTIZIE COLLEGATE

Il Lamborghini Super Trofeo Europa a Le Mans incontra la storia nel week-end della 24 Ore

LEGGI DI PIÙ