NEWS

Time attack da record per la nuova URUS alla Pikes Peak

10 Agosto 2022
Contenuti per la stampa
disponibili nel Lamborghini Media Center

A pochi giorni dalla presentazione ufficiale, la nuova Lamborghini Urus fa già parlare di sé stabilendo il nuovo record ufficiale per la categoria SUV di serie sul tracciato ad alta quota della Pikes Peak International Hill Climb, in Colorado, la gara in salita più famosa al mondo, giunta alla sua edizione n. 100.

Il pilota Simone Faggioli, campione di cronoscalate e collaudatore Pirelli, ha affrontato le 156 curve del tracciato, partendo da un’altitudine di 2.862 metri, percorrendo i 20 km con un dislivello di 1.439 metri e una pendenza media del 7% e tagliando il traguardo a 4.302 metri, con il tempo record di 10:32.064, contro i 10:49.902 della Bentley Bentayga del 2018.

“La decisione di metterci alla prova alla Pikes Peak si inserisce nello spirito Expect the Unexpected di Lamborghini”, commenta Rouven Mohr, Chief Technical Officer Automobili Lamborghini, “e dimostra le prestazioni di assoluto rilievo della nuova Urus.”

L’abitacolo, i sedili e le cinture di sicurezza della vettura, che monta il motore V8 biturbo di serie, sono stati modificati per rispettare il regolamento di sicurezza del tracciato “verso le nuvole”. Per quanto riguarda gli pneumatici, Pirelli e Lamborghini hanno lavorato insieme per realizzare una declinazione per SUV del pneumatico semislick Pirelli P Zero Trofeo R, in modo da aumentarne la versatilità necessaria a migliorare le performance sia su asfalto asciutto, con alte temperature ambientali, sia su superfici umide, con temperature più fredde.

NOTIZIE COLLEGATE

La Lamborghini 400 GT 2+2 rende omaggio ai Beatles

LEGGI DI PIÙ
Consumo di carburante e valori di emissione per Urus*; Consumo ed Emissioni combinato: 14 mpg