Le più belle Lamborghini di tutti i tempi al Concorso di Kyoto

Torna indietro

[[ formattedDate ]]

Kyoto, uno storico castello patrimonio mondiale dell’Unesco e 54 vetture da collezione semplicemente perfette. È la cornice che ha visto vari capolavori della tradizione Lamborghini vincitori in diverse categorie del Concorso d’Eleganza di Kyoto 2019, tenutosi il 13 e 14 Aprile e supportato dal Lamborghini Polo Storico. Sopra tutte la bellezza senza tempo di una rarissima Lamborghini 3500 GTZ del 1965 che ha superato la concorrenza multimarca aggiudicandosi il titolo di “Best of Show”. Di proprietà di un collezionista americano, la GTZ è carrozzata Zagato e prodotta su commissione in soli due esemplari.

Salire su una Miura degli anni ’70 e girare la chiave dà il brivido di accendere un pezzo di storia dell’automobile. Altra grande protagonista è stata infatti la Miura SV verde del 1971 che sullo sfondo della suggestiva stagione di fioritura dei ciliegi si è aggiudicata due premi vincendo nella classe “Lamborghini 1963-70” e “Best Lamborghini”.

Andando avanti con gli anni altre due protagoniste d’eccellenza: una spettacolare Countach del 1975 in arancio su interni neri vincitrice della classe “Lamborghini 1971-1985” e il trofeo “Most Desirable to Drive”; e una Diablo GT del 2000 in nero su interni neri leader nella classe “Lamborghini 1986-2000”.

Il concorso si è concluso con il “Tour d’Eleganza 2019” che ha attraversato suggestive location del ponte Seto fino a spingersi sull’isola di Awaji: panorami mozzafiato attraversati da vetture immortali.