Fammi una domanda

NEWS

Lamborghini centra una doppietta nel GT World Challenge Europe a Zandvoort e vince nel GT Open a Spa

21 Giugno 2021

Con tre vittorie e due secondi posti assoluti Lamborghini conclude nel migliore dei modi il weekend di gare nel GT World Challenge Europe a Zandvoort e nell’International GT Open a Spa-Francorchamps. Le Huracán GT3 Evo del team Emil Frey Racing vincono entrambe le manche corse sul circuito olandese, centrando anche un secondo posto, mentre il team Vincenzo Sospiri Racing mette a segno una doppietta in gara 2 a Spa.  

Il fine settimana del GT World Challenge Europe a Zandvoort, secondo appuntamento stagionale della Sprint Cup, si apre con Ricardo Feller che scatta dalla pole di gara 1 al volante della Huracán GT3 Evo n. 14 del team Emil Frey Racing, grazie al miglior tempo ottenuto nelle qualifiche del sabato mattina: 1:33.586. Perde posizioni il compagno di squadra Norbert Siedler, che a causa della bagarre in partenza scivola dalla quarta alla 14esima posizione ed è subito costretto a tentare la rimonta sulla Huracán n. 163. Dopo 10 giri Feller è saldamente in testa alla gara e primo della classe Silver, mentre Miguel Ramos guida la Pro-Am al volante della Huracán GT3 Evo n. 77 del team Barwell Motorsport. 

Dopo 31 dei 60 minuti di gara Feller torna ai box per la sosta obbligatoria e lascia il volante della n. 14 a Fontana che, grazie al vantaggio accumulato dal compagno di squadra e a un pit-stop molto veloce, rientra al comando. Nel frattempo il Lamborghini Factory Driver Albert Costa, subentrato a Siedler, tenta di strappare la decima posizione all’Audi n. 66 ma durante il duello finisce fuori pista in curva 1 ed è costretto al ritiro. Negli ultimi giri Fontana consolida il vantaggio e tiene a distanza di sicurezza la Mercedes n. 88, tagliando il traguardo in testa dopo 37 giri. Vittoria Lamborghini anche in classe Pro-Am con la Huracán GT3 Evo n. 77 pilotata da Henrique Chaves, che nella seconda metà di gara ha rilevato Ramos.

Domenica, in gara 2, Costa parte dalla seconda fila dopo il quarto tempo messo a segno nella seconda sessione di qualifica. Al secondo giro il pilota catalano strappa la terza posizione all’Audi n. 32 e si porta subito a caccia del secondo posto mettendo pressione alla Porsche n. 54. A metà gara Costa rientra ai box e lascia il volante a Siedler che guadagna prima il secondo posto poi la leadership della gara dopo il ritiro della Mercedes n. 88. Negli ultimi 15 minuti di gara Siedler alza il ritmo e riesce a staccare gli inseguitori, tagliando il traguardo in solitaria.

Secondo posto assoluto e vittoria in classe Silver per i vincitori di gara 1, Feller e Fontana: partiti dalla 14esima posizione in griglia sono stati autori di una rimonta eccezionale. Risaliti fino alla terza posizione hanno guadagnato il secondo posto grazie a una penalità inflitta all’Audi n. 32; quarto posto per i compagni di squadra Konsta Lappalainen e Jack Aitken sulla Huracán n. 114. 

Nello stesso weekend Lamborghini centra la seconda doppietta stagionale nell’International GT Open a Spa-Francorchamps grazie alle Huracán GT3 Evo e ai quattro GT3 Junior Driver del team Vincenzo Sospiri Racing. Michele Beretta e Frederik Schandorff protagonisti della seconda manche del weekend: dopo il successo del Paul Ricard i piloti della vettura n. 63 vincono in Belgio ancora davanti ai compagni di squadra Yuki Nemoto e Baptiste Moulin che si sono alternati sulla Huracán n. 19. Grazie al risultato di Spa, Beretta e Schandorff risalgono in classifica generale, portandosi a un solo punto dalla vetta.