NEWS

Dalla simulazione virtuale alla pista: “The Real Race” diventa reale

10 Agosto 2022

I vincitori del campionato e-sports Lamborghini hanno guidato una Huracán Super Trofeo EVO2 al “Misano World Circuit Marco Simoncelli”

Automobili Lamborghini realizza il sogno di due giovani sim driver, vincitori dell’edizione 2021 di “The Real Race”, trasformando l’esperienza di guida virtuale del campionato E- Sports Lamborghini in un test in pista reale. Il campionato e-sports “The Real Race” è stato creato infatti per dare l’opportunità agli appassionati di SIM racing di vivere una giornata in pista al volante di una vera vettura da corsa.

I giovani vincitori dell’edizione 2021 di “The Real Race” sono il brasiliano Fidel Santos Moreira trionfatore nel raggruppamento per Nord e Sud America e l’australiano Andrew Phillip O'Hara, numero uno nella regione per l'Asia Oceania. Grazie alle abilità mostrata sul simulatore Assetto Corsa Competizione, i due sim driver hanno avuto l’opportunità di vivere un’esperienza unica: guidare una vettura da corsa Lamborghini. La nuova Huracán Super Trofeo EVO2 è infatti stata messa a loro disposizione sul tracciato del “Misano World Circuit Marco Simoncelli” per un test affiancati dal Team di sviluppo di Squadra Corse. La giornata si è conclusa a Sant’ Agata con un’esclusiva visita presso la sede dell’azienda.

Moreira e O’Hara si sono imposti scorso anno in una competizione che ha visto ai nastri di partenza ben 800 concorrenti dalle Americhe e 750 da Asia e Oceania, risultando i più veloci al termine di un calendario che prevedeva la disputa di 10 round, formati da 14 gare sprint e 3 gare endurance, su circuiti iconici come Monza, Spa-Francorchamps, Suzuka, Laguna Seca e lo stesso impianto di Misano Adriatico.

Fidel Moreira ha mostrato enturiasmo dopo le giornate vissute con Lamborghini: “L'esperienza di andare in un paddock è unica per ogni amante della velocità. Visitare un autodromo con il suono delle auto è meraviglioso, in più poter incontrare i piloti ufficiali del marchio e guidare una Lamborghini da corsa è stato qualcosa di surreale e un'opportunità unica. Ho vissuto un sogno sotto forma di curve e giri, la sensazione che l'auto trasmette al tuo corpo e la sensazione di velocità e aderenza non possono essere spiegate a parole. Sono emozioni che solo una Lamborghini può trasmetterti".

Alle parole del sudamericano fanno eco quelle di Andrew O’Hara: ‘‘Ringrazio Lamborghini per avermi dato la possibilità di guidare una vera auto da corsa. È difficile descrivere a parole l'esperienza vissuta, probabilmente l'unica che ci si avvicina è "impressionante". Sentire la forza G, il calore e la pura e semplice ferocia di un'auto da corsa è qualcosa che non dimenticherò tanto presto. La Huracán Super Trofeo Evo 2 è una macchina fantastica. Incontrare le persone impegnate dietro le quinte e alcuni piloti molto veloci è stato davvero bello”.

Anche quest’anno Lamborghini ha organizzato la terza edizione di “The Real Race”, ritenuto uno strumento per dialogare con i giovani appassionati di motorsport, ma fortemente radicato nel DNA della Casa di Sant’Agata Bolognese, che da sempre fa leva sui propri valori.

NOTIZIE COLLEGATE

Lamborghini LMDh: il prototipo da corsa sarà equipaggiato con un motore V8 biturbo ibrido

LEGGI DI PIÙ