Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione di terze parti  al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Procedendo si acconsente all’utilizzo di tali cookies. Per l’informativa completa oppure per negare il consenso clicca qui »

Diablo La supercar del futuro

1990 - La Diablo era destinato a diventare la degna erede delle celebri Miura e Countach. Questa nuova supercar era larga, bassa e futuristica. E proprio come le sue antenate, la Diablo divenne ben presto una delle preferiti tra gli appassionati di auto di tutto il mondo.

Diablo Un sogno diventato realtà

1990 - I boss Lamborghini avevano desiderato una velocità massima di almeno 320 km orari, e gli ingegneri resero questo desiderio possibile: con una velocità massima di 325 km orari e un'accelerazione da 0-100 in 4,5 secondi la Diablo ha raggiunto la pole position nel segmento delle vetture supersportive.

Essa ha espresso il proprio potere attraverso un trazione posteriore ed è nata con un motore di nuova concezione V12. Quattro valvole per cilindro, un'iniezione controllata da computer multi-point e una cilindrata di 5,7 litri aiutavano a produrre un massimo di 492 HP.

Diablo Undici anni di evoluzione

1990 - La Diablo è stata prodotta tra il 1990 e il 2001. Durante questo periodo, Lamborghini ha introdotto diverse varianti nel concept di Diablo, il primo è la Diablo VT (Visco Traction), che utilizzava la trazione integrale.

I modelli di Diablo hanno contribuito a costruire la leggenda di Lamborghini e sono stati venduti bene. Quasi 3.000 unità fra tutte le serie e le varianti hanno trovato i loro acquirenti in questi undici anni di evoluzione.