Lamborghini News

Lamborghini Huracán LP 620-2 Super Trofeo

Sant’Agata Bolognese, 20 agosto 2014. Sulla scia del crescente successo della sua attività sportiva, Automobili Lamborghini svela il prossimo passo evolutivo del suo impegno nelle competizioni:  la nuova Huracán LP 620-2 Super Trofeo, presentata in anteprima mondiale qualche giorno fa durante la celebre Monterey Car Week (California, Stati Uniti), debutterà a partire dalla prossima stagione del Lamborghini Blancpain Super Trofeo in tutti e tre i continenti (Europa, Asia e America).

 

 

La nuova vettura segna nuovi standard per il campionato monomarca. Secondo quanto ha precisato Maurizio Reggiani, Direttore Ricerca e Sviluppo e Responsabile Motorsport della Casa di Sant’Agata Bolognese, “la Huracán Super Trofeo, è una vettura realizzata completamente in concezione racing. Tutti i suoi dettagli e le sue specifiche sono stati progettati per essere altamente performanti e sofisticati rispettando i più alti standard di sicurezza per una vettura da competizione”.

 

A livello telaistico, spiccano l’estrema leggerezza del roll-bar a gabbia, che si estende sino al retro treno, la cui massa è di appena 43 Kg, oltre all’eccezionale rigidità torsionale, migliorata del 45% rispetto al modello precedente. Il telaio è di tipo ibrido alluminio-carbonio, con componenti modificate anteriormente, per ospitare un radiatore centrale a elevata efficienza per il fluido di raffreddamento, come pure posteriormente, al fine di posizionare al meglio la scatola del cambio sviluppato per un applicazione racing, e ottenere nel contempo preziose migliorie aerodinamiche.  Il peso a vuoto della  Huracán Super Trofeo è di 1.270 Kg, con una ripartizione delle masse tra avantreno e retrotreno secondo lo schema 42/58%.

 

 

La carrozzeria, realizzata in materiali compositi, e l’aerodinamica sono state elaborate in collaborazione con la Dallara Engineering e con il supporto diretto dello stesso fondatore dell’azienda, Giampaolo Dallara. Tra i vari affinamenti, in quest’ambito, spicca il sistema di fissaggio rapido dei pannelli del corpo vettura e l’adozione di un radiatore dell’olio per motore e cambio ancor più efficace rispetto alla Gallardo.

 

 

La nuova  Huracán Super Trofeo adotta il motore V10 a iniezione diretta della versione stradale, gestito da una centralina elettronica Motec e una potenza di 620 CV, e garantisce uno straordinario rapporto peso potenza di 2,05 Kg/CV.

 

 

Una grande novità, se non una vera e propria rivoluzione per il campionato Lamborghini Blancpain Super Trofeo, è l’adozione della trazione posteriore, come già avviene nelle competizioni riservate alle classi GT. Questo permetterà ai piloti di compiere un ulteriore step di avvicinamento ai massimi vertici del motorsport internazionale. 

 

 

Proseguendo sull’aspetto dei contenuti tecnici, la nuova vettura dispone di elementi rigidi di fissaggio dell’unità motrice sul telaio, di una frizione a tre dischi e di un cambio sequenziale a 6 rapporti prodotto da XTrac sviluppato appositamente per la Huracàn Super Trofeo e provvisto di un attuatore elettrico sviluppato espressamente dalla divisione Motorsport di Magneti Marelli.

 

 

Anche l’elettronica segna un significativo passo evolutivo, integrando l’adozione di connessioni e cavi ultraleggeri concepiti appositamente per le corse e mettendo a disposizione del pilota la centralina elettronica MOTEC M182 che gestisce dati, passaggio dei rapporti del cambio e gestione del display di controllo TFT montato sul cruscotto della vettura. Novità assolute sono il controllo di trazione sempre gestito dalla centralina Motec M182, e l’ABS Bosch Motorsport di ultima generazione. Ben dodici le posizioni rotative, gestibili sul volante da parte del pilota, in questo caso per il miglior settaggio del sistema in ogni condizione di aderenza sull’asfalto.

 

 

I gruppi ottici anteriore e posteriore prevedono led luminosi di derivazione stradale. Il nuovo volante multifunzione è stato totalmente rielaborato e ideato in chiave “racing” in collaborazione con OMP.

 

 

L’aerodinamica della vettura è stata perfezionata per garantire la migliore penetrazione nei flussi d’aria e la massima aderenza e motricità in qualsiasi condizione e su ogni tipo di tracciato. Ulteriormente bilanciato, l’aspetto aerodinamico è ora estremamente efficiente, anche grazie all’alettone posteriore regolabile in dieci posizioni, al diffusore anteriore e posteriore e alle prese d’aria anteriori regolabili.

 

 

L’inedita Lamborghini Huracán Super Trofeo sarà gommata in esclusiva con pneumatici Pirelli. La Casa della Bicocca ha, infatti, seguito tutte le fasi di sviluppo della nuova vettura, dal disegno ai test su strada, al fine di fornire pneumatici in grado di sposarsi perfettamente alle specifiche caratteristiche di questo nuovo modello. In particolare, l’adozione delle due ruote motrici per la nuova Huracán Super Trofeo ha comportato la scelta di nuove misure degli pneumatici, rispettivamente 305/660-18 all’anteriore  e 315/680-18 al posteriore.

 

 

All’avantreno e al retrotreno la Huracán Super Trofeo monta barre antirollio regolabili e ammortizzatori Ohlins a doppia regolazione. Il servosterzo di tipo idraulico assicura un’estrema sensibilità al volante e adotta una pompa a comando elettrico. Negli allestimenti a spiccata vocazione racing, l’Alcantara in color Nero Ade è ampiamente utilizzata per caratterizzare plancia e tunnel centrale e per vestire le parti fondamentali dell’abitacolo coinvolte durante la guida, quali il volante, il pomello del cambio e le sedute ergonomiche.

 

 

La nuova vettura della Casa del Toro è già scesa in pista il mese scorso per i primi test di sviluppo sotto la supervisione del capo collaudatore Giorgio Sanna, durante i quali sono stati coinvolti, oltre ai tester ufficiali di Lamborghini Squadra Corse Fabio Babini e Adrian Zaugg,  anche tutti i giovani piloti dello Young Drivers Program, che hanno dato un prezioso contributo alla messa a punto del nuovo modello.

 

 

Con la realizzazione della Huracán LP 620-2 Super Trofeo  si rinnova inoltre la storica collaborazione tra la Casa fondata da Ferruccio Lamborghini nel 1963 e Giampaolo Dallara. Proprio quest’ultimo fu tra i primi progettisti delle vetture Lamborghini ed ebbe un ruolo decisivo nello sviluppo e nel successo di un modello mitico della marca del Toro come la Miura. 

 

 

“Per la Dallara Engineering è stato molto gratificante il coinvolgimento nello sviluppo aerodinamico e nella progettazione della carrozzeria di una vettura ad alte prestazioni come la Huracán Super Trofeo. Dal punto di vista personale è stato per me una specie di ‘ritorno a casa’", ha dichiarato Giampaolo Dallara. “La Lamborghini mi ha dato, 50 anni fa, l'opportunità di misurarmi in progetti ambiziosi e di successo, e questa collaborazione mi permette di sentirmi parte di una azienda nella quale ho vissuto momenti di grande intensità umana e professionale”.

Ultimi articoli

Collezione Automobili Lamborghini annuncia l’apertura a Dubai del suo primo esclusivo Fashion Store

Abdulaziz Al Rasheed Trading porta il primo Fashion Store Collezione Automobili Lamborghini al Dubai Mall

Leggi tutto »
New Flagship Lamborghini Showroom in Bangkok

Bangkok, October 21, 2014: Italian supercar brand Automobili Lamborghini and Thai distributor Niche Cars today officially opened the new flagship...

Leggi tutto »
Lamborghini Huracán LP 610-4 Roars with its First Appearance at Shanghai International Circuit in China

Oct 20th 2014, Shanghai - Accelerated passion from Italian luxury super sports car manufacturer Automobili Lamborghini is reintroduced once again with...

Leggi tutto »

Archivio