Design Linee essenziali, disegnate da Marcello Gandini

La crisi petrolifera e le tensioni sociali degli anni ’70 impongono a Lamborghini di costruire una nuova vettura, più economica e con una cilindrata più contenuta.
La decisione di produrre una berlina quattro posti sembrò la strada più corretta per raggiungere un pubblico più ampio e interessato al puro confort di guida. Nacque così la Urraco, creata sotto la supervisione di Marcello Gandini, che disegnò poi le linee della ormai leggendaria Miura. 

Prestazioni Confort e performance

Sulla Lamborghini Urraco fu impiegata una grande attenzione al comfort e al piacere di guida, ma anche il motore fu rivisto: la Urraco presentava un motore V8 di nuova generazione da 2,5 litri, ampliato a 3 litri nel 1974.

Condividi sui social