Design Un design di lusso

La Lamborghini Espada fu presentata al Salone di Ginevra del 1968 e fu fortemente voluta dallo stesso Ferruccio Lamborghini che aveva richiesto al fedele Marcello Gandini di Bertone una vera e propria quattro posti, al fine di ampliare la sua gamma di vetture sportive. 
Durante la sua produzione durata dieci anni, la Espada subì diverse modifiche a livello di motore e interni, ma la sua carrozzeria rimase sempre intatta: non era necessario intervenire sul design poiché l’Espada attirò l’attenzione fin dall’inizio. Grazie al suo ampio abitacolo, al comodo bagagliaio e al potente motore V8, la Espada era l’incarnazione del Gran Turismo Italiano, un auto di lusso per i grandi tour. 

Prestazioni Tante versioni, un unico obiettivo: la velocità

Il motore fu oggetto di ottimizzazioni e, a seconda delle versioni, la Espada era in grado di raggiungere senza sforzo una velocità massima di 250 km/h. Con un totale di 1227 unità, l’Espada diventò il best seller di Lamborghini dal 1968 a 1978.

Condividi sui social